psicologo roma sessuologo psicoterapeuta
psicologo roma sessuologo psicoterapeuta
psicologo roma sessuologo psicoterapeuta
Articoli
psicologo roma sessuologo psicoterapeuta
psicologo roma sessuologo psicoterapeuta
psicoterapeuta roma sessuologo psicologo
psicoterapeuta roma sessuologo psicologo


gelosia coppia sessuologo roma

LA GELOSIA, PEPE DELLA RELAZIONE,MA ANCHE PRELUDIO DELLA FINE…



La gelosia é uno di quei sentimenti che, in una delle sue manifestazioni, tutti provano o hanno provato nella vita, dalla gelosia infantile per i propri genitori quando nasce un fratellino o una sorellina, alla gelosia per un partner.
Proprio la gelosia per il compagno o la compagna, spesso, fortunatamente la maggior parte delle volte, é quel sentimento che dà quel pizzico di pepe in più al rapporto, che porta a desiderare e a sentirsi più desiderati. Essere l'oggetto della gelosia di un partner, quando si tratta di una gelosia "innocua" e non ossessiva, può far piacere perché, appunto, ci si sente al centro delle attenzioni e dei pensieri dell'altro, più desiderati e tutto questo contribuisce non poco a sostenere o innalzare l'autostima.
Questa é una forma di gelosia che si può definire "normale" e che può nascere quando un partner nota, magari, la presenza di una terza persona che inizia a diventare sempre più presente nella vita del compagno/a, come un amico o un collega o magari quando si notano degli sguardi che infastidiscono o più in generale quando si può avere la paura o il timore di "perdere" la persona amata.
Non sempre, però, la gelosia é effettivamente suscitata da eventi esterni reali e non sempre é così piacevole ed innocua. Una forma di gelosia, neanche tanto rara e che di certo é, per chi la subisce, meno piacevole della precedente, é la gelosia retrospettiva, cioé, la gelosia del passato del proprio partner, chi manifesta questo tipo di gelosia, che é sicuramente molto più irrazionale, non ha tanto paura di perdere il compagno per un avvenimento che si sta verificando nel presente, ma é geloso anche di ex partner ed ha la pretesa irrazionale di "cancellare" il passato amoroso del compagno, desiderando essere l'unica persona da lui amata in tutta la sua vita.
Alcune volte, essere l'oggetto della gelosia del partner non é un piacevole "sostegno" dell'autostima, ma può far sentire costantemente controllati, tramite cellulare, posta elettronica o continue domande su quello che si é fatto durante il giorno, minuto per minuto, quasi come un interrogatorio, tutto questo porta poi a minare il rapporto nelle sue fondamenta, perche questa forma di gelosia non lascia spazio alla fiducia nell'altro e alla libertà dell'altro.
Se questa situazione, che viene vissuta sicuramente malissimo da entrambi i partner, sia da chi é costantemente controllato e che per questo si sente oppresso e limitato nel suo spazio vitale, sia da chi soffre per questa assenza di fiducia, non viene ridimensionata, probabilmente porterà alla rottura definitiva della relazione.
Altre forme di gelosia sfociano poi nell'ossessione o addirittura, nei casi più gravi, nel delirio, quando la gelosia ossessiva diventa fortemente patologica, cioé si sviluppa il convincimento delirante che il partner sia infedele, anche quando le circostanze dimostrano in modo inconfutabile che ciò non corrisponde alla realtà, ma solo alla fantasia della persona gelosa.
Ovviamente questa é una forma di gelosia che non é semplicemente "fastidiosa" come la precedente, ma é estremamente pericolosa per l'incolumità di chi la subisce e quindi assolutamente da non sottovalutare.

psicologo roma sessuologo psicoterapeuta
psicologo roma sessuologo psicoterapeuta
psicologo roma sessuologo psicoterapeuta
psicologo roma sessuologo psicoterapeuta
psicologo roma sessuologo psicoterapeuta
psicologo roma sessuologo psicoterapeuta